Home » Imparofacendo » Altro » Caffeina, i rischi per chi eccede

Caffeina, i rischi per chi eccede

IL PARERE DEL GRANDE MEDICO – Caffeina, i rischi per chi eccede

Quali effetti ha la caffeina sul nostro organismo? Sono di più quelli positivi o quelli negativi? Ecco le risposte del medico

Commento del dottor Cesare Berra Responsabile delle Malattie Metaboliche in Humanitas

Caffeina (FOTO di un cristallo al microscopio elettronico), quali effetti sulla salute? Le proprietà del caffè sono note dall’antichità. La maggior parte di queste è dovuta alla caffeina, un alcaloide naturale contenuto anche nella pianta del cacao, del mate e del guarana. Ma quali sono gli effetti della caffeina sul nostro organismo?

A essere interessato è innanzitutto il sistema nervoso centrale. La caffeina, infatti, può causare agitazione, insonnia e tremori. A livello endocrino, invece, la caffeina stimola l’adrenalina, a livello metabolico può aumentare il metabolismo basale.

La caffeina ha, inoltre, effetti sul sistema cardiovascolare aumentando il numero dei battiti cardiaci, ed è anche vasodilatatrice causando possibili cali pressori.

Dice il dottor Berra: «Come nella maggior parte delle sostanze presenti in natura la caffeina crea effetti positivi e negativi sul nostro organismo. È bene, quindi, non eccedere. In particolari casi la sensibilità agli effetti nocivi può essere aumentata e in quel caso è consigliabile assumere il decaffeinato (una volta ritenuto tossico per alcune sostanze volte alla preparazione del prodotto, ora considerato sicuro). Chiaramente il decaffeinato, privato della caffeina, non possiede alcuna delle proprietà ritenute “positive” per il nostro organismo».

 

Aggiungo io: Attenzione dunque alle bevande energetiche che contengono caffeina non si deve abusarne e assolutamente non miscelare con prodotti alcolici.

Non è colpevole il cliente che le richiede ma è il Bartender che deve sconsigliarne la richiesta.

Cultura del Bere è anche questo.

clip_image001

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn