Home » IL NOSTRO BLOG » Essere Barman, Bartender, Barista?

Essere Barman, Bartender, Barista?

Essere Barman o essere Bartender o essere Barista?

Un pensiero che attanaglia chi vuole avvicinarsi a questa Professione.

In Italia quali sono le differenze?

Non ci sono differenze di Base, tutti lavorano sul Banco Bar.

Il Barman

E’ iscritto ad una Associazione e prevalentemente gestisce l’area Cocktail in fascia serale e notturna.

La sua tecnica di preparazione Cocktail spesso è limitata all’uso del jigger, dunque una bottiglia alla volta, precisione ma lentezza di preparazione.

Per lo più si sente sminuito se deve gestire anche l’area Caffetteria.

Normalmente conosce molto bene la merceologia e vino.

Il Bartender

Può essere iscritto ad Associazioni e prevalentemente lavora nella fascia notturna nella preparazione di Cocktail con Tecnica American Bartending System. Uso delle due mani, anche con tre bottiglie, ma sempre con precisione nei dosaggi. Non manca spettacolarità attrattiva Flair.

Conosce poco o nulla dell’area Caffetteria.

I più aggiornati conoscono molto bene la Merceologia anche se molti ne sono poco interessati.

Il Barista

Non è iscritto a nessuna Associazione. Conosce molto bene l’area Caffetteria e in modo sufficiente tutte le preparazioni sul Banco Bar: Cocktail, Frullati, Vino, Piatti, Panini, Snack. I più aggiornati sono molto preparati su Cocktail, Merceologia e Vino. Il suo Lavoro si svolge da Mattino a Notte.

Bart 8

ESSERE DOCENTE IN SCUOLE PROFESSIONALI ANCHE PRIVATE SI DOVREBBERO CONOSCERE TUTTE E TRE LE CLASSIFICAZIONI.

Per tutti è possibile iscriversi gratuitamente all’Albo Professionale del Barista: http://www.newsbartenders.it/albo-professionale-del-barista/

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn