FRUTTA E VERDURA 1

ALIMENTI ALTAMENTE PROTETTIVI

Le linee guida per una sana alimentazione italiana sottolineano in modo categorico la necessità di assumere quotidianamente frutta e verdura, alimenti che appaiono fortemente protettivi nei confronti di molte malattie, poiché ricchi di una miriade di composti benefici che nessun integratore chimico è in grado di garantire.

Le indicazioni nazionali ed internazionali suggeriscono l’utilizzo di almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura (2 di frutta e 3 di verdura) affinché l’effetto preventivo di questi alimenti possa manifestarsi completamente. Per ottenere questo risultato non occorre diventare vegetariani.

I criteri da seguire sono molto semplici:

• assumere ogni giorno verdura sia a pranzo che a cena (le patate non sono verdure) e almeno due frutti al giorno;

• consumare preferibilmente vegetali crudi per garantire l’integrità del prodotto e dei suoi contenuti in vitamine, minerali, antiossidanti e anticancerogeni;

• consumare ogni giorno frutta e verdura di 5 colori diversi per garantire l’apporto di tutte le vitamine necessarie: giallo/arancio (zucca, carote, cachi, limoni, pompelmi clementine), verde (spinaci, asparagi, broccoli, insalata, zucchine, kiwi), rosso (pomodori, ravanelli, barbabietole, anguria, ciliegie), blu/viola (melanzane, prugne, radicchio, frutti di bosco), bianco (aglio, cavolfiori, finocchi, mele, pere, funghi, cipolle);

• favorire la stagionalità dei prodotti e preferire le produzioni locali, in modo tale da ridurre l’intervallo di tempo che intercorre fra la raccolta del prodotto e il consumo, e nello stesso tempo ridurre il rischio di contaminazione da pesticidi.

Per sfruttare tutti gli effetti benefici di frutta e verdura diamo alcuni consigli da seguire durante l’acquisto, la conservazione e la preparazione di questi alimenti: (continua)

da articolo in Bergamo Artigiana (Confartigianato) http://www.pointart.it/3198.pdf 

Frutta e VerduraFruttaFrutta e verdura1

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn