Home » Imparofacendo » Altro » Le bacche di Goji

Le bacche di Goji

Le bacche di Goji crescono spontaneamente in Tibet, Cina, Mongolia e sull’Hymalaia e, solo da qualche anno, sono giunte in Occidente, portando con sé la fama di bacche benefiche per la salute, ed anche in Europa ha avuto inizio la loro coltivazione.

Utilizzatele nei vostri frullati energetici e salutistici

CORSO: frullati, centrifugati, smoothies, frappè, granite di frutta, ecc. http://www.imparofacendo.it/corso-sorsi-di-frutta-frullati-di-varie-tipologie-centrifugati-frappe-frozen-etc/

Frullerie, frullaterie, gelaterie, bar, fruttivendoli.

Città: Bergamo, Brescia. Corsi full immersion 1 giornata.

Bacche di Goji

Le bacche di Goji rappresentano i frutti di due differenti specie di piante, il Lycium barbarum e il Lycium chinese, entrambi appartenenti alla famiglia delle solanacee, e in Tibet vengono definite frutto della vita e della longevità per via dei preziosi nutrienti di cui sono composte. Probabilmente si tratta dei frutti più nutrienti in assoluto, dove per nutriente si intende un alimento ricco di sostanze benefiche per il nostro organismo.

I monaci tibetani ne fanno largo uso ma anche la medicina cinese si serve di queste bacche per curare diversi disturbi, non a caso nelle regioni asiatiche questo piccolo frutto rosso si è guadagnato il soprannome di red diamond (diamante rosso).

Le bacche di Goji assomigliano un po’ ad un pomodorino anche se il sapore è più simile a quello delle fragole e dei frutti di bosco. I piccoli frutti si distinguono per il loro elevato contenuto di antiossidanti naturali, che li renderebbero un prezioso aiuto nel contrastare i radicali liberi, con effetto benefico sia per i tessuti dell’organismo che nella prevenzione delle malattie tumorali legate alla pelle, secondo uno studio condotto di recente in Australia. Le ricerche condotte da parte degli esperti hanno permesso di individuare la capacità delle bacche di Goji di rallentare il decorso del cancro della pelle, rallentando il moltiplicarsi delle cellule malate.

Alle bacche di Goji sono state inoltre attribuite proprietà anti-infiammatorie. Le bacche di Goji sono ricche di vitamine e di sali minerali, oltre che di acidi grassi essenziali e di componenti considerati benefici in particolar modo per la salute degli occhi, come il betacarotene, la luteina e la zeaxantina.

A colpire è inoltre soprattutto il contenuto di vitamina C delle bacche di Goji, che sarebbe superiore di 500 volte rispetto a quello delle arance. Sono, inoltre, ricche di calcio.

E non finisce qui! Le bacche di Goji inoltre stimolano il metabolismo, favorendo di conseguenza ildimagrimento, di migliorare la qualità del sonno e della memoria, e di garantire effetti benefici per la vista. Sono poi ritenute un alimento afrodisiaco ed in grado di fornire grande energia. Infine, stimolano il sistema immunitario e contribuiscono alla regolazione degli zuccheri nel sangue.

Riassumendo, le bacche di Goji:

– Stimolano il sistema immunitario;
– Ritardano l’ossidazione cellulare e l’invecchiamento cutaneo;
– Hanno proprietà antinfiammatorie;
– Sono capaci di stimolare il metabolismo con conseguente perdita di grasso corporeo;
– Forniscono grande energia;
– Regolano le funzioni intestinali;
– Migliorano la qualità del sonno e la memoria;
– Hanno effetti benefici per la vista;
– Proteggono la pelle dai raggi UV;
– Regolarizzano colesterolo e zucchero nel sangue;
– Possono essere utilizzate in gravidanza per prevenire le nausee;
– Si utilizzano per il trattamento dell’infertilità;
– E sono pure considerate afrodisiache!.

Le bacche di Goji si possono trovare nelle erboristerie ben fornite o nei negozi di alimenti orientali. In Italia, piuttosto che il frutto fresco, è più facile trovare il succo di bacche o le bacche essiccate, soluzioni che mantengono comunque tutti i benefici sopraelencati. Se non trovate nulla nella vostra zona, potete provare ad acquistare su internet.

La loro assunzione varia da adulto a bambino: in genere negli adulti si consiglia di assumere 1-3 cucchiai al giorno, l’equivalente di 30 gr, sia a bagnomaria, da solo come frutto o a piacere aggiunto a yogurt, macedonia, riso, insalate. Nei bambini, invece, la dose consigliata è misurata in cucchiaini e non in cucchiai, da 1 a 3 al giorno.

E se tutto ciò può apparire fantascienza o una trovata pubblicitaria, state tranquilli: gli effetti benefici di queste bacche sono pura realtà.

FONTE: http://noigiovani.it/bacche-di-goji-il-frutto-della-vita-e-della-longevita/

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn